Ensemble

Massimo Marin - Violino

Nato a Torino, compie gli studi musicali sotto la guida di Lorenzo Lugli. Diplomatosi giovanissimo, vince subito una serie di concorsi presso le più prestigiose orchestre italiane. Ha approfondito la propria preparazione con Salvatore Accardo, Leonid Kogan, Corrado Romano. Attivo come solista in Italia e all’estero come membro di ensemble cameristici (duo col pianista Andrea Bambace, Quintetto Italiano, Solisti Veneti, Nuovi Virtuosi di Roma, Solisti Italiani) ha compiuto tournées in tutto il mondo. È stato invitato da Claudio Abbado a collaborare con la Chamber Orchestra of Europe e scelto da Riccardo Muti tra le Prime Parti dell’Orchestra e della Filarmonica del Teatro alla Scala, dove ha suonato sotto la guida dei più grandi direttori. Nel 1992 è stato insignito del Premio “Una Vita per l’Arte”. Ha insegnato numerosi anni violino presso il Conservatorio di Torino. Suona un violino G. B. Guadagnini – Piacenza 1747.

Dario Destefano - Violoncello

Si è formato artisticamente con Renzo Brancaleon, Antonio Janigro e Johannes Goritzki diplomandosi in Italia, presso il Conservatorio “G. Verdi” di Torino e, in Germania, presso la Hochschule “R. Schumann” di Düsseldorf. Nel 1987, all’età di soli ventidue anni, entra come primo violoncello presso l’Orchestra del Teatro Comunale di Bologna. Sempre come primo violoncello ha collaborato anche con l’Orchestra RAI e con il Teatro Regio di Torino. Ha svolto attività concertistica in teatri europei e nei quattro continenti ed ha eseguito numerose musiche in prima esecuzione assoluta. È docente ordinario di violoncello presso il Conservatorio Statale “G. Verdi” di Torino. Suona un violoncello Santagiuliana – Vicenza 1821.

Filippo M. Del Noce - Flauto

Diplomato con il massimo dei voti, lode e menzione d`onore presso il conservatorio “G. Verdi” di Torino sotto la guida del M° Antonmario Semolini, Filippo Maria Del Noce ricopre attualmente il ruolo di 1° flauto dell’Orchestra Filarmonica di Ruse e allo stesso tempo si sta perfezionando nella classe del M° Dieter Flury alla Kunstuniversität di Graz. Nel corso dell sua formazione musicale ha seguito numerose masterclass dei maestri Davide Formisano e Peter-Lukas Graf, all’Académie internationale d’Eté de Nice e alla Mozarteum Internationale Sommerakademie di Salisburgo. Ha inoltre maturato una significativa esperienza orchestrale e cameristica partecipando a prestigiosi festival e accademie internazionali, tra cui l’Aurora classical music festival sotto la direzione di Kurt Masur, la Penderecki Orchestra Academy guidata dal celeberrimo compositore e l’Internationale Ensemble Modern Akademie. È membro dell’Ensemble Nuove Musiche con il quale ha suonato, oltre che in Italia, in Spagna e Stati Uniti e si è spesso esibito, anche come solista, con l’Antidogma Musica chamber orchestra, con la quale ha partecipato a due edizioni del festival MITO. Da diversi anni si esibisce in duo assieme al chitarrista Edoardo Pieri con il quale nel 2014 ha vinto il primo premio nella sezione musica da camera al concorso europeo Euplay. Filippo Maria Del Noce suona un flauto d’oro Harry Gosse appartenuto al flautista Willy Freivogel.

Roberto Bocchio - Clarinetto

Si è perfezionato con musicisti come G. Deplus, G. Garbarino, T. Friedli, F. e B. Mezzena. Al 1992 risale il 1° premio con menzione d’onore al Conservatorio Nazionale di Nizza sotto la guida del M° M. Lethiec. Ha collaborato con le più prestigiose orchestre italiane e si è esibito in Francia, Svizzera, Germania, Giappone. Dal 1984 è docente di clarinetto e dal 2005 presso il Conservatorio “G. Cantelli” di Novara. Suona clarinetti Buffet Crampon e ance Rico.

Alessandro Marangoni - Pianoforte

Pianista sia solista che abituato a collaborare in vari ensemble, da tempo si è affermato sulla scena nazionale e internazionale. Risale al 2007 il suo recital al Teatro alla Scala di Milano in un omaggio a Victor de Sabata a fianco a Daniel Barenboim. Si è esibito nei maggiori teatri europei e, oltre oceano, in Argentina, Cile, Colombia, Canada, con notevole successo di pubblico e di critica. Ha inoltre eseguito alcuni concerti di Mozart in tournèe con la Amadeus Kammerorchester del Mozarteum di Salisburgo. Ha collaborato in teatro con Valentina Cortese e Filippo Crivelli. È stato il primo musicista italiano ad esibirsi anche nel mondo virtuale di Second Life, eseguendo più di cento concerti con grande successo di pubblico. Ha realizzato prestigiose incisioni per la Naxos.

Francesco Ottonello - Percussioni

Percussionista e musicologo, si è formato fra Milano e Torino, dove si è diplomato in strumenti a percussione, composizione e strumentazione per banda. Ha suonato in Italia (Teatro alla Scala, Teatro Carlo Felice, Orchestra Verdi di Milano, Europa Galante) e all’Estero (Komorní Opera Praha). Ha studiato direzione d’orchestra nei Conservatori di Praga e Liegi. Fra i direttori con cui ha suonato si ricordano: Riccardo Muti, Fabio Luisi, Daniel Baremboim, Gustavo Dudamel, Daniel Harding, Gianluigi Gelmetti, Shlomo Mintz. È laureato in Musicologia presso l’Università degli Studi di Milano (relatore Prof. E. Sala), con una tesi su Gioacchino Rossini.

Collaborazioni

Guido Maria Guida - Direttore

Si è diplomato in pianoforte, composizione e direzione d’orchestra presso i Conservatori di Torino e di Milano. Successivamente si è perfezionato presso l’École Normale di Parigi e l’Accademia Chigiana di Siena sotto la guida di Franco Ferrara, ove nel 1978 ha ottenuto il diploma di merito. Dal 1982 al 1994 ha lavorato come assistente musicale di Giuseppe Sinopoli, partecipando attivamente a numerose produzioni operistiche e sinfoniche presso il Metropolitan di New York, il Covent Garden di Londra, la Deutsche Oper di Berlino, il Nazionaltheater di Monaco di Baviera, il Teatro alla Fenice di Venezia, dirigendo e collaborando al contempo con le più prestigiose orchestre italiane, europee, americane e asiatiche. Nel gennaio 1995 ha effettuato una lunga tournée in Giappone con l’Orchestra Nazionale della RAI. Con Giuseppe Giacomini ha inciso per la casa Bongiovanni, inoltre ha realizzato molte incisioni per la Capriccio, Ricordi, Fonit-Cetra, Disc Montagne e Urtext. Ha lavorato con solisti quali Maria Tipo, Cyprien Katsaris, Laura De Fusco, Horacio Gutierrez, David Geringas, Placido Domingo, Juan Pons. Dal 1996 al 1998 è stato direttore principale dell’ Opera di Bellas Artes a Città del Messico, ove dal 2003 al 2006 ha eseguito l’intero ciclo de “L’Anello del Nibelungo” di R. Wagner, ottenendo un entusiastico successo da parte del pubblico e della critica. Nell’Ottobre 2004 ha debuttato presso il Teatro dell’Opera di Houston, ove ha eseguito in prima assoluta la nuova opera di Daniel Catan “Salsipuedes”, riscuotendo grandi consensi da parte del pubblico e della stampa internazionale. È docente di lettura della partitura presso il Conservatorio “G. Verdi” di Torino.

Marco Zambelli - Direttore

Nato a Genova nel 1960, si è diplomato in Organo al Conservatorio “N. Paganini” nel 1983 e ha ottenuto il Premier Prix de Virtuosité nella classe di Lionel Rogg a Ginevra nel 1986. Nello stesso anno ha vinto il 2° premio al Orgelwettbewerb di Kaltern. Ha fatto parte di svariati gruppi da camera sia come pianista che come organista/clavicembalista, ha accompagnato recitals di strumentisti e cantanti e ha svolto attività concertistica da solista ininterrottamente fino al 1988. Affascinato dalla polifonia vocale sin dalla più tenera età, nel 1989 è stato nominato Maestro del Coro all’Opera di Lione. Ha avuto il piacere e la fortuna di esser scelto come assistente da eminenti Maestri quali M. Arena, B. Campanella, E. Krivine, N. Marriner e J. E. Gardiner. La Direzione d’Orchestra è stato lo sbocco naturale di tutte queste esperienze: dal 1994 ha diretto repertorio sinfonico e operistico praticamente in tutti i continenti (dai Paesi Scandinavi a Israele, dagli USA all’Estremo Oriente, dalla Nuova Zelanda al Messico) ma soprattutto in Europa, ove ha diretto le più prestigiose orchestre.

Renata Campanella - Soprano

Nata a Catania, ha iniziato giovanissima gli studi musicali, diplomandosi con il massimo dei voti in canto all’ Istituto Musicale “V. Bellini” di Catania. Ha approfondito lo studio del repertori operistico con i maestri Alain Billard, Enza Ferrari. Ha frequentato l’Accademia Verdi – Toscanini di Parma e l’Accademia Lirica di Osimo diretta dal M° Sergio Segalini. Nel 1997 ha debuttato nel “L’Arcadia in Brenta” di B. Galuppi al Festival dell’Opera Giocosa del ’700 di Bassano del Grappa (VI). Al 33° Festival della Valle d’Itria di Martina Franca (TA) ha cantato “L’Oratorio per il Santo Natale” di L. Leo. È stata Mimì nel “La Bohème” di G. Puccini al Teatro Asioli di Correggio (RE), al palazzo S. Sebastiano di Mantova e nella Stagione Estiva Ferrarese ad Arezzo e recentemente a Castell’Arquato (PC) con regia del maestro Rolando Panerai; Donna Anna nel “Don Giovanni” di W. A. Mozart al Rome Festival; La Contessa nel “Le nozze di Figaro” di W. A. Mozart al Teatro Asioli di Correggio (RE); Giovanna in “Ernani” di G. Verdi al Festival delle Terre Verdiane; Cio-Cio San in “Madama Butterfly” di G. Puccini a Ferrara ed a Pavia; Floria Tosca in Tosca di G. Puccini; Rosina ne “Il barbiere di Siviglia” di G. Rossini a Lecco. In occasione delle celebrazioni per il bicentenario della nascita di V. Bellini, ha partecipato all’allestimento dell’opera “Adelson e Salvini” ed all’incisione del CD “Omaggio a Bellini” prodotto dalla Fondazione Bellini Festival. Ha inoltre cantato al teatro La Nuova Fenice di Osimo (AN), al Teatro G. B. Pergolesi di Jesi (AN), al Teatro Massimo Bellini di Catania. Ha vinto numerosi premi internazionali.